orbiter 160p

Macchine utensili

Orbiter

Nella sua orbita curva (asse x), l’Orbiter 160 P dispone di uno spazio triplo rispetto alle sue concorrenti lineari.

  • Più spazio per gli utensili, più facile alimentarlo automaticamente.
  • Fronte macchina con accessibilità totale a 270°.
  • Pulsantiera su braccio rotante disponibile su tutta la periferia.
  • Nessuna deriva termica (lineare) può intaccare la precisione dell’ORBITER 160P.
  • Alte accelerazioni e assenza di vibrazioni sono la caratteristica del suo asse orbitante.
  • Rigidezza degli assi almeno tre volte superiore ai suoi concorrenti lineari.
  • Alto guadagno, alto Kv.
  • Tornitura su bianco e nero.
  • Foratura.
  • Rettifica, e qualsiasi opzione disponibile.
  • Tornitura su controtesta per operazioni A e B sulla stessa macchina.
  • Non necessita di ribaltatori intermedi.
  • Misurazione del pezzo in macchina.
  • Tornitura, piantaggio bronzine e ripassatura in macchina durante il ciclo.

L’accessorio per eccellenza: la controtesta.

L’unico tornio Pick-Up con controtesta per lavorazioni del pezzo dal lato opposto alla prima presa. Il pezzo è depositato dal mandrino principale sulla controtesta e successivamente lavorato con degli utensili a bordo del tamburo superiore.
Dopo la lavorazione il pezzo è di nuovo preso dal mandrino principale per la fase di scarico.
Nel caso le lavorazioni della seconda posizione siano tali da asportare del materiale che cambiano le condizioni di presa dell’autocentrante, il pezzo è prelevato da una pinza personalizzata che si trova a lato del mandrino.

La controtesta permette:

  1. Assenza di costosi ribaltatori intermedi del pezzo.
  2. Lavorazione completa del pezzo senza la necessità di acquistare un bi-mandrino.

Postazione di carico-scarico completamente accessibile.

La stazione è personalizzata secondo le più svariate esigenze del cliente e ben si adatta a qualsiasi layout disponibile in sede del cliente. L’estrema ergonomicità, permette anche un agevole carico-scarico manuale nel caso di piccole serie. Soffiaggio pezzi lavorati, prima dello scarico dei pezzi. Sonda Marposs in prossimità dello scarico, ciò permette la misurazione con il pezzo ancora bloccato nel mandrino e, se necessario, i dati di misurazione sono comunicati al C.N. per la correzione origine degli utensili.

Versatilità di lavorazione.

L’estrema precisione e ripetibilità dell’ORBITER 160 P permette lavorazioni di tornitura, fresatura e soprattutto operazioni di finitura con operazioni di rettifica tramite testa porta-mola e diamantatore a disco, o tornitura sul nero con utensili diamantati. L’ORBITER, inoltre dispone di una vasta gamma di accessori da montare sul tamburo superiore, per le più svariate esigenze del cliente: foratura, maschiatura, piantaggio bronzine, dentatura fino a modulo 2.